Come abilitare la modalità Eco in Windows 10 per le singole app

Se sai che il tuo PC e laptop generano calore per l’uso, è meglio sapere quanto dovrebbe essere. Alcune attività ad alta intensità energetica, come i giochi, devono essere ottimizzate, altrimenti le conseguenze del mancato rispetto dell’uso saranno gravi. Quindi Microsoft ha introdotto la modalità Eco nell’ultima beta di Windows 10, che dovrebbe controllare automaticamente le attività pesanti quando viene attivata.

La modalità Eco mira a limitare alcune applicazioni, che monopolizzano le risorse di sistema in background. Il loro uso pesante di memoria, disco, potenza di elaborazione, ecc. Può mandare in crash il sistema e renderlo inutile per eseguire altre attività importanti. Pertanto, la modalità Eco consentirà agli utenti di limitarla per qualsiasi applicazione. Ecco come farlo.

Passaggi per abilitare la modalità Eco per le singole app in Windows 10

Nota: come notato, questa funzione è disponibile solo per Utenti di Windows 10 Build versione 21364, che può essere ottenuto iscrivendosi al programma Windows Insider. Ciò dovrebbe diffondersi a tutti in generale con il prossimo aggiornamento per Windows 10 Sun Valley, previsto per la fine dell’anno. Per ora, se sei nella versione beta, ecco come attivarla;

Come abilitare la modalità Eco in Windows 10 per le singole app
  1. Apri il tuo task manager. Per questo puoi provare facendo clic sulle scorciatoie da tastiera Ctrl + Maiusc + Esc o sfogliare la ricerca di Windows.
  2. Una volta aperto, controlla la scheda di stato, dove puoi vedere tutte le app idonee in modalità Eco.
  3. Per attivare la modalità Eco per un’applicazione specifica, puoi fare clic con il tasto destro sull’applicazione desiderata e selezionare l’opzione Modalità Eco dal menu.
  4. Cliccandoci sopra si aprirà una finestra pop-up che ti chiederà di confermare l’attivazione. Fare clic su Attiva modalità Eco per attivarla.
Potresti essere interessato  Migliori app in modalità ospite per Android

Ciò dovrebbe aiutare a ridurre il consumo energetico, risparmiando così la durata della batteria per un periodo più lungo.

Lascia un commento